How to,  Live stile

Come Mantenere il sistema corpo mente in equilibrio: Cov19, primavera, vita Selvatica

Con tutto questo tsunami come dice una mia amica, di informazioni sul coronavirus in cui siamo immersi costantemente da giorni è d’obbligo per me che mi occupo di benessere, e che sono una naturopata e un erborista dare anche un piccolo contributo per continuare a creare una consapevolezza per questo momento.

Per prima cosa vediamo di provare a levarci dall’egregora di questa cosa e dall’immersione che ci stanno facendo fare, che creano i presupposti per un infezione già solo seminando la paura, e di conseguenza stimolando in ognuno di noi una doccia ormonale che a lungo andare debilita il corpo e tutto il sistema.
Limitiamo la TV, usciamo in natura, facciamo cose che ci fanno stare bene, dedichiamoci ai nostri hobby e magari evitiamo le bacheche degli altri sui social.
Questo momento credo, ci invita a spostare il focus su ognuno di noi, ci chiede di prenderci la responsabilità di ciò che siamo e che facciamo, quindi in primis delle azioni che compiamo per mantenerci in equilibrio, centrati e armonici.

Questo è un momento ottimo per depurazioni e diete che prevedono l’uso di piante amare e selvatiche, clorofilla e pre e proibiotici per ristabilirebbe i livelli del microbiota che ha sicuramente sofferto dell’alimentazione invernale.

Il mio lavoro si basa sulle erbe selvatiche nello specifico e un consiglio che posso darvi è quello di inserire nella nostra dieta le Erbe selvatiche che conosciamo, quelle che troviamo, il selvatico è un mondo alimentare da scoprire, la fitoalimurgia è un sistema di integrazione vero e proprio, dato che le Erbe selvatiche sono cresciute nelle massime condizioni ideali per loro sono doppiamente ricche di nutrienti e permettono al corpo di rimanere nutrito ma stimolano anche tutte quelle funzioni degli organi emuntori di depurazione e scarico tossine.

Il centocchio, il billeri primaticcio, le ortichette nuove, i radicchietti, la valeriana Selvatica, il Lamio purpureo, le viole, le margherite e le primule che ho visto spuntare timide anche in montagna, la Veronica e molte altre, sono tutte Erbe che sono facilmente identificabili e sono un ottimo modo per integrare moltissimi nutrienti tutti assieme.

Potete inserirle piano nella vostra dieta magari una o due volte alla settimana insieme all’insalata, oppure in un misto di Erbe cotte.
Dico di inserirle piano perché il nostro corpo così assuefatto agli ortaggi da supermercato potrebbe ribellarsi a volte, ma è solo questione di due o tre volte, perché il nostro sistema è saggio e ci guiderà poi sempre di più verso proprio l’alimentazione Selvatica una volta fatta l’esperienza.

Centocchio (Stellaria Media)
Lamio (Lamium Purpureo)
Violetta (Viola odorata)

Unite a questa alimentazione Selvatica un maggior consumo di frutta e verdura, possibilmente biologica o la migliore che riuscite a trovare, usate cereali biologici e magari prendetevi uno stop dalle farine bianche e sperimentate altre farine anche quelle senza glutine, io ultimamente sto usando moltissimo il grano saraceno, l’avena e l’orzo.

Quando siamo sottoposti a stress interno o esterno, bere tanta acqua, è fondamentale, per ridurre proprio questo stato emotivo mantenendo le connessioni neuronali idratate : da un minimo di 8 bicchieri ad un massimo di due litri in base a come ve la sentite.

A tutto questo ci aggiungerei la vitamina C che spesso il nostro corpo semplicemente perde, dilava e/o non assorbe dagli alimenti, ma che è veramente utile per mantenere moltissime operazioni fisiologiche del corpo e della mente, e ci aiuta a rimanere centrati e non immersi nello stress ossidativo (male della nostra modernità) che ci porta a stanchezza e irritabilità etc.così come la vitamina D.

C’è il problema della “corsa ai supermercati” voi imparate a fare la maggior parte delle cose da soli, e magari tutto ciò ci porta a riflettere sulla nostra dipendenza sociale da supermercato e da prodotto confezionato.
Uno dei prodotti che non si trova più sono i disinfettanti, bene e voi fatevelo! Riprendetevi potere e non c’è come essere in grado di provvedere a se stessi in ogni cosa che ci riporta a sentirci “impoterati ” e sicuri, e questo come ben sapete è parte della mia missione.

Vi lascio qui sotto la ricetta del disinfettante:

Mischiate in una ciotolina 3 cucchiai di gel d’aloe, di buona qualità, 10 gocce di olio essenziale di limone,8 gocce di tea tre e 5 gocce di olio essenziale di Ravintsara o Melissa o lavanda o salvia sclarea, o semi di pompelmo e magari qualche goccia (3-4) di vitamina E come conservante.
Mettete tutto in un flaconcino adatto
Ed ecco fatto il disinfettante per le mani!
Bastano anche solo due di questi oli mischiati all’aloe.

Provate a fare il pane in casa, i biscotti, cucinate con tutta la famiglia e immergetevi magari per un po’ in una realtà fatta più a misura d’uomo e donna, che di device.

Fate passeggiate, occupatevi dei vostri giardini, godete della natura che si risveglia, se siete confinati in casa o bloccati da qualche parte, approfittatene per studiare o rimettervi in pari con corsi e progetti personali che magari avete lasciato un po’ li.

Il punto di tutto questo è Godetevela, in barba questo virus ci sta facendo un favore!

Ringraziatelo e lasciatelo andare, e tornate alla vostra vita lenta e bellissima di esseri umani.

Sono a disposizione per consulti anche online e per tutte le domande scrivetemi su fb!

Benedizioni verdi
Annie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *